AUGURI di BUONA PASQUA!

DONA IL 5X1000

Quest'anno puoi scegliere 
IL TEATRO DELLE DONNE
Centro Nazionale di Drammaturgia

 
destina il 5x1000 a favore di un'attività teatrale
in un momento di estrema difficoltà per l'intero comparto del teatro italiano

 
SOSTERRAI L'IMPORTANZA DELLA CULTURA PER IL FUTURO DEL NOSTRO PAESE!

C.F. 94043630485

La formazione del Teatro delle Donne continua

                 on line con i corsi di lettura AD ALTA VOCE.

blixen_munroe_maraini.jpg

<<Sono contenta che, nonostante la pandemia abbia chiuso il mondo, lo spirito della vostra squadra sia forte e resiliente come sempre. Spero che presto i teatri possano riaprire e che possiate deliziare di nuovo il vostro pubblico.

Vi auguro tanta fortuna e vi mando la mia ammirazione e il mio affetto.>> 
                                                                                                                                                           [Isabel Allende]

UN FUTURO AL FEMMINILE PER IL TEATRO STUDIO DI SCANDICCI

In occasione della

GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLA DONNA 2021

Fondazione Teatro della Toscana, Comune di Scandicci, Teatro delle Donne

lunedì 8 marzo, ore 12:30

video conferenza stampa su Zoom 

con

EUGENIO GIANI

Presidente della Regione Toscana

TOMMASO SACCHI

Presidente Fondazione Teatro della Toscana

CLAUDIA SERENI

Assessora alla Cultura Comune di Scandicci

GABRIELE GORI

Direttore generale Fondazione CR Firenze

MARIA CRISTINA GHELLI

Presidente del Il Teatro delle Donne

CLAUDIA DELLA SETA

Autrice, attrice, regista e fondatrice della compagnia arabo-israeliana di Jaffa.

MARCO GIORGETTI

Direttore generale Fondazione Teatro della Toscana 

IL TEATRO DELLE DONNE

STAGIONE 2020/2021 

TEATRO MANZONI DI CALENZANO

NOMADLAND – dicembre 2020

camper_IMMAGINE STAGIONE.jpg

è il tema della stagione, Nomadland è la continua ricerca di ciò che sta oltre l’orizzonte. Non è solo un libro ed un film che ha vinto il Leone d’oro a Venezia. E’ uno sguardo su vite interrotte, riprese, percorse. Un titolo dedicato ai dimenticati che resistono dopo aver perso tutto e sono in cerca di un’alternativa. Un titolo adatto a questo nostro periodo “maledetto” in cui i più deboli sono i primi a soccombere, a perdere tutto. E’ vicino però anche al mito americano, con l’individuo al centro, capace di costruirsi altri modi di vivere e di sopravvivere. Appartiene anche A noi, c’è un universo dove casa è “qualcosa che ti porti dentro” dovunque tu vada. Chi sceglie questa vita, come chi sceglie il teatro, ha un piano e non si può fermare.

Avremmo inaugurato il 12 dicembre con Saverio La Ruina, uno degli artisti più amati dal pubblico del Teatro Manzoni, con il suo MARIO E SALEH, stiamo cercando di salvare la sua partecipazione programmando almeno il seminario con gli allievi della Scuola di Scrittura Teatrale, domenica 20 DICEMBRE ore 11,00-13,00 su Zoom. Iscrizione: 50 euro.

Anche FAVOLE&MERENDA andrà on line il 16 dicembre.

Il 18 e 19 DICEMBRE programmeremo comunque on line la nostra nuova coproduzione con il festival Intercity DALLE STELLE, con Antonio Fazzini e Annibale Pavone e il CANTO DI NATALE il 23 DICEMBRE, con gli allievi CTF CalenzanoTeatroFormazione.

CHI ME L’HA FATTA IN TESTA

Con SOFIA DIAZ, CLAUDIA DELLA SETA e DANIELA GIOVANETTI

età 3-6 ANNI

Lo spettacolo, che sarebbe dovuto andare in scena oggi al Teatro Manzoni, vista l'impossibilità di farlo è qui proposto in versione audio, tutto da ascoltare!

4 divertenti episodi, uno dopo l'altro, sulle avventure di una talpa graziosa, ma decisamente miope, a cui accade un piccolo incidente: qualcuno

le ha fatto la cacca in testa! Ma chi è il colpevole? Per scoprirlo, la Talpa dovrà svolgere argute ed esilaranti indagini tra tutti gli animali con grande delizia di bambini e adulti. Alla domanda “sei tu che me l’hai fatta in tsta?” ciascun personaggio risponderà “Io la faccio così” e mostrerà le varie fattezze e consistenze delle sue puzzolenti produzioni.

ITALIA IN FABULA
con ENRICA PECCHIOLI e GIULIO MAYER
età 5-10 ANNI
Uno spettacolo che avrebbe dovuto andare in scena oggi al Teatro Manzoni di Calenzano, e che, visto l'impossibilità di farlo, vi proponiamo in una versione tutta da ascoltare: BUON ASCOLTO!
“ll Cantastorie”, intrattenitore girovago, attraversa le strade dei villaggi e arriva nelle piazze delle città rielaborando e diffondendo leggende e storie, esaltando luoghi santi e personaggi eroici. Nel suo viaggio in giro per l’Italia eccolo che approda qui con il suo inseparabile carretto: una scatola magica, animata da una musa custode di oggetti simbolici. All’apertura del carretto-scrigno, Italo comincia a narrare le fiabe italiane passando attraverso tutte le regioni, nessuna esclusa.