In base ai sensi dell’art.9 comma 2) e 3) del Decreto Legge Valore Cultura (8 agosto 2013 n.91), convertito con Legge 7 ottobre 2013 n.112 – illustrato con Circolare AGIS n.89 del 7 ottobre 2013 inseriamo nel seguente documento gli incarichi dell’Associazione Culturale APS IL TEATRO DELLE DONNE, i curricula relativi ai soci che hanno nell’Associazione cariche direttive e le retribuzioni annuali.

Organigramma dell’Associazione:
TEATRO DELLE DONNE Centro Nazionale di Drammaturgia
 

iscritta al Registro regionale delle Associazioni di Promozione sociale di Firenze – con Atto DD. N. 1643 del 03/05/2012
 

Presidente e Legale Rappresentante Maria Cristina Ghelli - nata a FIRENZE il 18.05.1954 (incarico dal 28.04.1993)
Vice Presidente Silvia Calamai - nata a FIRENZE il 13.08.1973 (incarico dal 30.04.2007)
Tesoriera Elisabetta Meccariello - nata a PESCIA (PT) il 19.02.1983 (incarico dal 30.04.2007)
Segretaria Fedra Giuliani - nata a FIESOLE (FI) il 09.11.1985 (incarico dal 30.04.2013)
 

COMITATO SCIENTIFICO-DIRETTIVO/ direzione artistica:
M. Cristina Ghelli (Firenze, 18.05.1954), Silvia Calamai (Firenze, 13.08.1973), Dacia Maraini (Firenze-1937), Andrea Nanni (Firenze, 14.09.1962), Monica Bauco (Pompei, 29.12.1965) Antonio Fazzini (Firenze, 16.06.1964), Laura Caretti (Firenze–1947), Elena Arvigo (Genova, 28.04.1974), Gherardo Vitali Rosati (Firenze, 20.06.1981)

CARICHE CONFERMATE IN ASSEMBLEA IL 30.04.2019 valide fino al 30.04.2021
 

TUTTE LE CARICHE SONO A TITOLO GRATUITO

ANNO 2018

CONTRIBUTI ENTI LOCALI

MIBACT/contributo attività di produzione     44.419,00

MIBACT/Progetto interregionale L.43           15.000,00

REGIONE TOSCANA                                         81.405,52

Bando Residenze

CITTA’ METROPOLITANA                                  8.000,00

ESTATE FIORENTINA                                         9.000,00

COMUNE DI CALENZANO                               85.000,00
 

Contributo stagione                                          70.000,00   

Avamposti/festival                                            10.000,00

Teatro ragazzi                                                       5.000,00

FONDAZIONE C. R. FI                                       15.000,00

TOTALE CONTRIBUTI                                     257.824,52

CONSULENZE DEL TEATRO DELLE DONNE_anno 2018

Le consulenze avute dal Teatro delle Donne per l’anno 2018 sono state in tutto
11.681 euro così suddivisi:

- Consulenza informatica ABC Technology (ditta di vendita e manutenzione
computer di Firenze) per manutenzione computer di proprietà del Teatro delle
Donne fatture per 445 euro.
- Consulenza sulla sicurezza Ingegner Giovanni Piero Paolo Hyeraci (incarico di RSPP
e corsi di formazione presso il teatro_si allegano incarico e curriculum) fattura 1,300
euro.
- Consulenza legale Avvocato Ilaria Pinzauti (Prato), fattura per 312 euro.
- Tenuta contabilità Dott. Pretelli Massimo commercialista (si allegano incarico e
curriculum) fatture per 3.000 euro.
- Redazione buste paga e relativi adempimenti Elledue s.n..c. (si allega incarico e
informazioni) fatture per 6.000 eur
o.

La struttura organizzativa:

Direzione artistica e generale: Maria Cristina Ghelli
Direzione Teatro Manzoni: Maria Cristina Ghelli
Direzione CalenzanoTeatroFormazione: Andrea Nanni
Amministrazione: Francesca Dell’Omodarme
Segreteria organizzativa:Laura Sciortino
segreteria CalenzanoTeatroFormazione: Giulia Baroncelli
Responsabile biglietteria: Giulia Baroncelli
Gestione tecnica: Andrea Narese, Brando Nencini
Comunicazione: Federica Rugnone

Social media manager: Silvia Nanni
Ufficio stampa: Marco Mannucci
Grafica: Zona Zero
Consulenza amministrativa: Studio Massimo Pretelli
Consulenza del lavoro: Elledue s.n.c./Studio Martini

CARICHE DIRETTIVE
 

MARIA CRISTINA GHELLI - nata a FIRENZE il 18.05.1954 – C.F.GHLMCR54E58D612E

Presidente e Legale Rappresentante del TEATRO DELLE DONNE

(incarico dal 28.04.1993, riconfermato il 30.04.2019, scadenza 30.04.2021)

incarico gratuito

Direzione Artistica del TEATRO DELLE DONNE

(incarico dal 28.04.1993, riconfermato il 30.04.2019, scadenza 30.04.2021)

Direzione TEATRO MANZONI di Calenzano (FI)

Nominata nel novembre 2002

Durata: fino alla revoca


Compenso annuale per direzione artistica Teatro delle Donne e Teatro Manzoni: € 2.500 lordi (ultima dichiarazione dei redditi/Unico 2018)

Curriculum vitae

Nata a Firenze. Laureata alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze.

Dal 1978 al 1982 è impiegata presso il Teatro Regionale Toscano e si occupa dell’attività del Teatro Rondò di Bacco di Firenze.

Dal 1982 è amministratrice di alcune compagnie teatrali italiane, fra cui Ouroboros diretta da Pierluigi Pier’Alli e Pupi e Fresedde diretta da Angelo Savelli. Delle compagnie segue le tournée in Italia e all’estero (Francia, Scozia, Spagna, Belgio).

Nel 1991 dà vita all’Associazione culturale IL TEATRO DELLE DONNE- Centro Nazionale di Drammaturgia di cui è da allora presidente e legale rappresentante. All’associazione aderiscono dalla sua fondazione autrici, attrici, registe, operatrici e studiose del settore (fra cui Dacia Maraini, Barbara Nativi, Laura Caretti, Lucia Poli, Valeria Moretti, Donatella Diamanti, Lia Lapini, Carlina Torta). L’Associazione è riconosciuta e riceve contributi dal Ministero per i beni e le attività culturali, Regione Toscana, Province e Comuni.

Gestione di teatri

Ha la direzione artistica di diversi teatri in Toscana fra il 1991 e il 2001:
del Teatro A. Boito di Greve in Chianti;
del Teatro dei Ricomposti di Anghiari (Arezzo);
del Teatro Comunale di Vicchio di Mugello (Firenze);
per cinque anni, del Teatro dei Rassicurati di Montecarlo (Lucca);
tra il 2002 e il 2004 stipula una convenzione per la direzione artistica del Teatro “La Goldonetta” di Livorno e per l’ospitalità del festival Autrici a
Confronto al Teatro Goldoni, con il CEL-Teatro di Livorno;

nel 2002 vince la gara per la gestione del Teatro Comunale Manzoni di Calenzano (area metropolitana fiorentina) che diventa sede del Teatro delle Donne,dell’archivio dei testi del centro di drammaturgia, della Scuola Nazionale di Scrittura Teatrale fondata insieme a Dacia Maraini nel 2004, della
CalenzanoTeatroFormazione creata insieme a Stefano Massini e attualmente diretta dal critico e studioso di teatro Andrea Nanni, nominato alla direzione delle attività di formazione del Teatro delle Donne nel 2016.

Rassegne e Festival

Ha la direzione artistica delle seguenti iniziative:
il Festival Nazionale sulla Drammaturgia Contemporanea delle Donne “Autrici a Confronto”, dal 1992 per 18 edizioni;
di una rassegna estiva di drammaturgia contemporanea per il Comune di Firenze dal 1992 al 2002;
del festival estivo “Streghe & Madonne”, per quattro anni (1997-2000) a San Giuliano Terme (Pisa), poi dal 2001 a Firenze e Scandicci, rispettivamente al Teatro all’Aperto di Villa Strozzi e al Castello dell’Acciaiolo, poi al Teatro Manzoni di Calenzano fino al 2009; dal settembre 2010 inaugura AVAMPOSTI - Calenzano Teatro Festival e il premio di drammaturgia contemporanea AVAMPOSTI D’AUTORE;
ha la direzione artistica della stagione del Teatro Comunale Manzoni di Calenzano (Firenze)dal 2002. Dal 2015 riprende a programmare una rassegna di teatro contemporaneo nell’ambito dell’Estate Fiorentina, utilizzando alcuni degli spazi monumentali più belli della città: museo Bargello, Chiostro di Michelozzo a Palazzo Medici Riccardi, Cappelle Medicee, Cimitero degli Allori, e anche alcuni spazi periferici, in particolare nel Quartiere 4: sagrato della chiesa in piazza dell’Isolotto, Anfiteatro di Villa Strozzi, parco di Villa Vogel. Le iniziative hanno così tanto successo che dal 2016 il festival AVAMPOSTI diventa festival di area metropolitana coinvolgendo i territori di Firenze, Sesto Fiorentino, Calenzano, nella seconda metà di settembre con spettacoli di grande rilievo che ottengono quasi sempre il sold out, sotto il titolo Percorsi Contemporanei.

Produzione di spettacoli
Sempre come Teatro delle Donne cura la produzione di spettacoli teatrali dal 1992:
“Una” di Barbara Nativi 1992
“La donna gigante” di Lidia Ravera 1993
“Perla D’Arsella” di Katia Beni e Alessandro Benvenuti 1993
“Manicomio Primavera” di Carlina Torta 1994
“Una tavolozza rosso sangue” di Valeria Moretti 1996
“Altri tempi” di Raffaella Battaglini 1997
“Perché John Lennon porta la gonna?” di Barbara Nativi da Claire Dowie 1998
“La Viola di Prato” di Valeria Moretti 1999
“Frida” di Valeria Moretti 2000
“Piume di piombo” di Miriam Bardini 2000
“Indovina da chi andiamo a cena?” di Donatella Diamanti 2001
“Aracne” di Alberto Severi 2001
“Trincea di signore” di Silvia Calamai 2002
“Piccole Mosse” di Valeria Moretti 2003
“Norma ‘44” di Dacia Maraini 2004
“La gabbia 1 - figlia di notaio” di Stefano Massini 2005
“Donna non rieducabile-memorandum teatrale su Anna Politkovskaja” di Stefano Massini 2006
“La gabbia 2 – zone d’ombra” di Stefano Massini 2007
“La gabbia 3 – versione dei fatti” di Stefano Massini 2008
“Frankenstein” di Stefano Massini, coproduzione Metastasio-Teatro Stabile della
Toscana 2009
“L’Italia s’è desta” di Stefano Massini 2010
“Lo schifo - omicidio non casuale di Ilaria Alpi” di Stefano Massini
coproduzione Metastasio-Teatro Stabile della Toscana 2012
“Balkan Burger” di Stefano Massini 2013

“African Requiem: 20 marzo 1994 appunti di fine giornata” di Stefano Massini con Isabella Ragonese 2014
“Tale madre, tale figlia” di Laura Forti, con Amanda Sandrelli 2015
“Shenzhen significa inferno” di Stefano Massini 2015
“Donna non rieducabile” nuova versione con Elena Arvigo 2016
“Maternity blues (from Medea)” di Grazia Verasani 2016
“4:48 Psychosis”, di Sarah Kane, trad. Barbara Nativi 2016
“Glory Hole” di Ilaria Mavilla 2016
“La tancia” di Michelangelo Buonarroti il Giovane, regia di Gherardo Vitali
Rosati, coproduzione Accademia della Crusca, 2016
“Trincea di signore” di Silvia Calamai,con Amanda Sandrelli e Monica Bauco 2016
“Il bambino sogna” di Hanoch Levin, regia di Claudia della Seta 2017
“Monologhi dell’atomica” di Svetlana Aleksievich e Kyoko Hayashi, regia di Elena Arvigo 2017
“Il disobbediente – Don Milani a San Donato” di Eugenio Nocciolini 2017
“La donna fatta a pezzi” di Filippo Renda da Assia Djebar 2017
“La cura” di Gherardo Vitali Rosati 2017
“Vivo in una giungla, dormo sulle spine” di Laura Sicignano e Shahzeb Iqbal,
coproduzione Teatro Cargo, 2017
“Un piede in paradiso” di Virginie Thirion, 2017, produzione per Intercity festival
“Amy_storia di un naufragio”di Valerio Nardoni e Daniela Morozzi da Joseph Conrad, 2018
“Come un fiume_l’ultimo viaggio di Tiziano Terzani” di Eugenio Nocciolini, 2018
“Tutto il male che non ti ho fatto” di Filippo Renda, 2018
“Wasted” di Kate Tempest, per Intercity festival 2018
“La metafisica della bellezza_lettere dalle case chiuse” di Elena Arvigo, 2019
“Circeo_il massacro” di Elisa Casseri e Filippo Renda, 2019
“Nessuno_il mostro di Firenze”, di Eugenio Nocciolini, 2019
“Ritorni” di Fredrik Brattberg, per Intercity Festival 2019
“La favola di Valibona” di Antonio Fazzini, 2019

Laboratori, stage

organizza laboratori e stage con le maggiori autrici e attrici italiane (Dacia Maraini, Valeria Moretti, Lucia Poli, Marisa Fabbri, Pamela Villoresi, Elisabetta Pozzi, Donatella Diamanti) in vari teatri della Toscana;

nel 2004 fonda insieme a Dacia Maraini La Scuola Nazionale di Scrittura Teatrale, tuttora in attività;

con Stefano Massini dà vita alla Calenzano Teatro Formazione attiva dal 2004.

Scuola di scrittura Teatrale e Calenzano Teatro Formazione sono dal 2016 dirette

da Andrea Nanni, critico teatrale, ha diretto festival come Armunia e Santarcangelo.

Dal 2018 al corso della Scuola di Scrittura Teatrale affianca dei seminari con gli autori che partecipano alla stagione del Teatro Manzoni di Calenzano, come Gianfranco Berardi, Elisa Cesari, Filippo Renda, Alessandra Bedino.

Convegni

Organizza importanti convegni ed incontri sulla drammaturgia contemporanea delle donne nell’ambito del festival “Autrici a Confronto”:

nel 1998 presso il Teatro dei Rassicurati di Montecarlo e nel 2003 presso il Teatro Manzoni di Calenzano promuove convegni sulla gestione dei piccoli teatri, in collaborazione con la Regione Toscana, a cui partecipano gli Assessori alla Cultura e i direttori artistici dei piccoli teatri di Toscana, Umbria, Emilia Romagna e Lazio.

nel febbraio 2001 partecipa all’organizzazione della prima Convention Nazionale “Donne nelle Arti” promossa dal Ministero delle Pari Opportunità e dal Ministero per i beni e le attività culturali e specificamente cura il settore teatro proponendo uno workshop con le maggiori autrici, registe, attrici, organizzatrici, direttrici di teatro e operatrici a livello nazionale, che segue come coordinatrice, riportandone i risultati in un intervento conclusivo che è pubblicato negli atti della Convention;

nel 2008 l’iniziativa “drammaturgia e violenza alle donne” a cui partecipano moltissime autrici italiane;

Nel 2008 è invitata dall’Università di Parigi (Centre de Recherches en Linguistique, Littératures et Civilisations Romanes - Université Paris 8) insieme a Dacia Maraini, come maggiore esperta di scrittura teatrale delle donne in Italia ;

nel 2009 e nel 2010 organizza i convegni sulla drammaturgia contemporanea 3 D e 4 D – drammaturgia in 4 dimensioni sullo stato della drammaturgia in Italia, creando una rete fra quattro teatri dell’area metropolitana fiorentina (Teatro Studio di Scandicci, Teatro Comunale di Antella, Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino e Teatro Manzoni di Calenzano) di cui il Teatro delle Donne è ispiratore e capofila.

Organizza convegni ogni anno nell’ambito della stagione del Teatro Manzoni e del festival AVAMPOSTI sempre dedicati a tematiche della drammaturgia contemporanea, del teatro d’impegno civile, della scrittura teatrale delle donne. Nel corso delle stagioni del Teatro Comunale Manzoni di Calenzano promuove incontri con gli autori e autrici dei singoli spettacoli presso la biblioteca comunale CIVICA e presso il teatro.

Pubblicazioni

Ha creato un archivio di testi di autrici italiane contemporanee unico in Italia e in Europa che stampa periodicamente un catalogo dei testi archiviati e un Dizionario delle autrici italiane di teatro di cui cura l’edizione;

è pubblicato l’intervento conclusivo sul teatro alla Convention “Donne nelle Arti”;

ha curato la pubblicazione dei testi della SCUOLA NAZIONALE DI SCRITTURA TEATRALE diretta insieme a Dacia Maraini dal 2004. I testi vengono solitamente pubblicati a cura delle Commissione Pari Opportunità della Regione Toscana.

Nel 2017 pubblica il libro “Calenziani, i marziani di Calenzano”, nato dal progetto di formazione del pubblico “Calenziani”.

Altre iniziative

Ha curato molte iniziative per la Regione Toscana come:

- la serata per la consegna al poeta Mario Luzi del premio Pegaso D’Oro straordinario 1997. Due ore di letture e musica al Teatro Romano di Fiesole presentate da Corrado Augias;

nel 1998 il 10 di dicembre, la giornata dei diritti umani dedicata ai diritti delle donne e presentata da Pamela Villoresi;

nel 1999 quella dedicata ai diritti dell’infanzia presentata da Red Ronnie;

nel 2000 quella dedicata ai diritti dei paesi poveri “Battere la povertà” presentata da Anna Meacci e Carmine Fotia;

Nel 2007, 2008, 2009, partecipa come Teatro delle Donne ai Meeting di San Rossore sui diritti umani promossi dalla Regione Toscana proponendo in reeding tre testi di Stefano Massini;

tra il 2008 e il 2010 organizza per la Regione Toscana molte iniziative contro la violenza alle donne nell’ambito della campagna “Mai più sola!” fra cui le iniziative in Piazza della Signoria “Violenza negata” 14 dicembre 2008 e “Violenza femminile, singolare” 12 dicembre 2009 e 14 febbraio 2010.

Nel 2009 cura per la Regione Toscana al Teatro Comunale di Firenze l’anniversario della caduta del muro di Berlino con un’iniziativa che coinvolge 4 compagnie e 20 scuole di teatro italiane.

Nel 2016 collabora con Accademia della Crusca ed Unicoop al progetto “La Tancia” testo del ‘500 di Michelangelo Buonarroti il Giovane che viene riscritto da Gherardo Vitali Rosati e prodotto nell'estate 2016, interpretato dagli allievi della CalenzanoTeatroFormAzione.

Nel 2017 dà vita al progetto di formazione del pubblico “Calenziani, i marziani di Calenzano”. Il progetto (pluriennale) ha come obiettivo l’avvicinamento al teatro di un pubblico del tutto nuovo. Il tutto parte con un’indagine conoscitiva sui cosiddetti Calenziani che vengono avvicinati da tre giovani ricercatori. L’oggetto della ricerca sono le immagini dei cellulari, attraverso le quali si ricostruisce la storia collettiva di un territorio.

Collaborazioni con le scuole e docenze

Con la Regione Toscana produce per il giorno della Memoria 2005 lo spettacolo NORMA ‘44 di Dacia Maraini che viene proposte anche per le scuole di varie località della regione (Firenze, Livorno, Calenzano, Campi Bisenzio, San Giovanni Valdarno, Montalcino, Scansano)

Nel maggio 2008 è invitata dall’Università di Parigi (Centre de Recherches en Linguistique, Littératures et Civilisations Romanes - Université Paris 8) insieme a Dacia Maraini, come massima esperta di scrittura teatrale delle donne in Italia.

Negli anni scolastici 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014 propone nelle scuole della provincia di Firenze un progetto di sensibilizzazione contro la violenza domestica in collaborazione con il Centro antiviolenza Artemisia “Radici della violenza-la macchina del tempo” promosso da Regione Toscana e Provincia di Firenze che ottiene clamorosi consensi.

Nell’anno scolastico 2014-2015 vince il bando delle Pari Opportunità dell’area metropolitana fiorentina con il progetto TALE MADRE, TALE FIGLIA di Laura Forti, che viene rappresentato per le scuole della provincia di Firenze.

Nel 2016 inaugura una collaborazione fra il Teatro delle Donne, la sua Scuola di Scrittura Teatrale e l’Accademia della Crusca che porterà alla produzione dello spettacolo “La Tancia” tratto dal testo del ‘500 di Michelangelo Buonarroti il Giovane.

Nell'anno 2017 alle scuole medie del territorio viene proposto lo spettacolo “Il disobbediente, Don Milani a Calenzano”. Lo spettacolo ripercorre il periodo Calenzanese di Don Milani, storia ricostruita da Eugenio Nocciolini attraverso le testimonianze degli ex allievi di Don Milani ancora attivi a Calenzano. Lo spettacolo è stato interpretato da Gabriele Giaffreda e da sei degli allievi della CalenzanoTeatroFormazione, di soli sedici anni. Le rappresentazioni sono state accolte con entusiasmo dagli alunni delle scuole e le repliche si sono susseguite fra Firenze e Calenzano da aprile a settembre più o meno ininterrottamente, mentre negli ultimi mesi dell’anno si sono spinte in altre località della Toscana e in Umbria. La formazione è un punto importante delle attività del Teatro delle Donne, la cura dei corsi per i bambini è necessaria per far crescere il pubblico di domani. Gli allievi che seguono i corsi al Teatro Manzoni hanno quest’anno superato le 100 unità.

informazioni sulla trasparenza

contributi

enti pubblici

anno 2018

incarico RSPP

curriculum e proposta RSPP

cv Massimo Pretelli

firmato mandato professionale Pretelli 2018

lettera incarico_

preventivo 

Elledue

IL TEATRO DELLE DONNE

Associazione Culturale

sede legale: via Canova, 100/2 - 50142 Firenze

P.IVA 04620870487 | C.F. 94043630485

TEATRO MANZONI

via Mascagni, 18 - 50041 Calenzano (FI)

tel. e fax: 055 8877213 - 055 8876581

e-mail: teatro.donne@libero.it

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon