VIVO IN UNA GIUNGLA, DORMO SULLE SPINE

IL TEATRO DELLE DONNE/TEATRO CARGO

sab 16/12 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

INAUGURAZIONE STAGIONE 2017-2018/PRIMA REGIONALE/NUOVA PRODUZIONE

 

testo e regia Laura Sicignano

scritto in collaborazione con Shahzeb Iqbal

con AMANDA SANDRELLI

e LUCHINO GIORDANA, ALESSIO ZIRULIA

scene e costumi Stefania Battaglia

assistente scenografa e costumista Fedra Giuliani

assistente alla regia Francesca Mazzarello

realizzazione scene Amedeo Borelli

disegno luci Andrea Narese

video e suono Luca Serra

 

Vivo in una giungla, dormo sulle spine è un verso di un poema popolare pakistano. Il testo ritrae Sher, il protagonista, appena arrivato in Italia, dopo una pericolosa fuga dal suo paese. Qui il giovane è accolto in una comunità per minorenni richiedenti asilo e affidato a Viviana, un’avvocatessa tutrice. L’arrivo dello “straniero” scardina il fragile equilibrio della vita di Viviana, mette in discussione le sue certezze e fa emergere ipocrisie che finora la donna non ha voluto vedere.

FILM / Terraferma

ven 15/12 ore 21.00 | BIBLIOTECA CIVICA CALENZANO

 

proiezione del film TERRAFERMA di Emanuele Crialese (IT/FR, 2011)

 

INGRESSO GRATUITO

BARBARA

TEATRO DELLA LIMONAIA

gio 21/12 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

Recital a cura di DIMITRI MILOPULOS

testi di Barbara Nativi

musiche originali composte ed eseguite dal vivo al pianoforte da Marco Baraldi

 

L’impegno di Barbara per il teatro è stato premiato nel 1996 con il Premio della critica dell’Associazione Nazionale Critici Teatrali “per il complesso della sua attività di regista, scrittrice e operatrice culturale nell’ambito della ricerca teatrale”; poi nel 1997 ritira il Premio Ubu per il Festival Intercity “per un decennio di scoperte e di incontri con la nuova drammaturgia non solo europea”. Nel 2000 riceve il Premio Fiesole “per il suo lavoro di commediografa, regista e formatrice di nuovi attori” e nel 2002 ritira il Premio Ubu per Sarah Kane per il testo Crave, che ha tradotto e diretto.

UN PIEDE IN PARADISO

IL TEATRO DELLE DONNE/INTERCITY FESTIVAL

sab 13/01 ore 21.15, dom 14/01 ore 16.30 | TEATRO MANZONI

NUOVA PRODUZIONE

di Virginie Thirion

disegnato e diretto da Dimitri Milopulos

con MONICA BAUCO, MARCELLA ERMINI, VANIA ROTONDI

musiche originali Marco Baraldi

traduzione Francesca Moccagatta

aiuto regia Laura Agostini

 

Tre donne. Tre sorelle. Tre solitudini. Tre anime in pena. Tre persone che hanno fame. Tre vecchie-giovani che hanno fame di vita. Che vogliono vivere la vita. Che non si arrendono. Che combattono con ogni mezzo che la furbizia e il senso di sopravvivenza fornisce loro. In cerca del prossimo pasto, tutt’altro che garantito; in cerca di compassione, di comprensione, di perdono. E in cerca d’amore. Di essere amate. Ancora una volta. Di essere desiderate e coccolate, di nuovo. E soprattutto di essere protette in questo mondo ingiusto che le ha private di tutto lasciandole sole.​

FILM / Quartet

ven 12/01 ore 21.00 | BIBLIOTECA CIVICA CALENZANO

 

proiezione del film QUARTET di Dustin Hoffman (GB, 2012)

 

INGRESSO GRATUITO

CALENZIANI LIVE

I MARZIANI DI CALENZANO SI RACCONTANO

ven 19/01 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

PROGETTO

ideazione Matteo Balduzzi e Stefano Laffi

presenta EUGENIO NOCCIOLINI

Una serata dedicata al progetto Calenziani con le voci dei protagonisti, i marziani di Calenzano. Persone che attraversano la città, la usano, ne vivono frammenti diversi pur non essendovi residenti. È a partire dal loro sguardo esterno, vagamente ignoto, tangenziale, e dai momenti in cui incontra quello dei cittadini, che si genera un racconto corale, inedito e strettamente attuale del territorio. Ne scaturisce un album collettivo della città a partire da quello che è oggi un vero e proprio diario personale di ognuno, il telefono cellulare.

INGRESSO LIBERO

MARGHERITA HACK UNA STELLA INFINITA

TANGRAM TEATRO

sab 27/01 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

PRIMA REGIONALE

ideazione e regia Ivana Ferri

con LAURA CURINO

montaggio immagini Gianni De Matteis

​​

Nella sua lunga vita Margherita Hack ha riempito auditorium e teatri, diretto un osservatorio, difeso la libertà della scienza, la laicità dello stato e combattuto per la parità dei diritti. Ha saputo coniugare un’importante carriera scientifica nell’astronomia e la passione per la divulgazione affascinando e divertendo milioni di italiani dal vivo o in tv. Celebri anche le sue battute taglienti ed i suoi modi schietti, conditi dal forte accento toscano che non ha mai abbandonato, così come la sua grande gentilezza. Questo spettacolo è un omaggio e un divertito ricordo della sua originalità e simpatia.

COME UN FIUME L'ultimo viaggio di Tiziano Terzani

IL TEATRO DELLE DONNE

ven 09/02 sab 10/02 ore 21.15, dom 11/02 ore 16.30 | TEATRO MANZONI

PRIMA NAZIONALE/NUOVA PRODUZIONE

testo di Eugenio Nocciolini e Francesco Nucci

con ANTONIO FAZZINI

e gli allievi della CalenzanoTeatroFormAzione

COSTANZA GUERRINI, ROSSELLA MENICACCI, ANDREA QUERCIOLI

regia Eugenio Nocciolini

disegno luci Andrea Narese

Himalaya. Sei mesi dell’anno 2003. Sei mesi. 180 giorni. Un’altra scadenza. Forse l’ultima. Forse l’ennesima. Sei mesi. 180 giorni. Una nuova scadenza. Un nuovo contratto a tempo determinato. Quante cose si possono fare in sei mesi? Come si possono trascorrere 180 giorni? Sembrano tanti a pensarci. Non troppi, certo, ma nemmeno pochi. Un uomo decide di ritirarsi. In alto. Abbandonare tutto e tutti. Per sempre? Non si sa. Parte, senza una risposta, parte. Parte per sei mesi. Se ne va per 180 giorni. Un uomo da solo con tante domande. Una strada come tante altre in una vita fuori dalle righe.

FILM / La fine è il mio inizio

ven 09/02 ore 21.00 | BIBLIOTECA CIVICA CALENZANO

 

proiezione del film LA FINE È IL MIO INIZIO di Jo Baier (GE/IT, 2010)

 

INGRESSO GRATUITO

INCONTRO / Come un fiume

sab 10/02 ore 18.00 | BIBLIOTECA CIVICA CALENZANO

INCONTRO sullo spettacolo COME UN FIUME con ANGELA TERZANI, EUGENIO NOCCIOLINI e FRANCESCO NUCCI (autori), ANTONIO FAZZINI (attore)

INGRESSO LIBERO

TESTA DI RAME

ACAB/ORTO DEGLI ANANASSI

sab 24/02 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

RASSEGNA WHAT'S UP

 

di Gabriele Benucci e Andrea Gambuzza

con ILARIA DI LUCA, ANDREA GAMBUZZA

regia Omar Elerian

scenografia Stefano Pilato

ambienti sonori Giorgio De Santis

luci Filippo Trambusti

Secondo dopoguerra livornese. Il rapporto uomo-donna visto attraverso gli occhi della mitica e misteriosa figura del palombaro che nel suo ambiente si muove agilmente, mentre sulla terra è goffo e maldestro. A Livorno, nel 1945, i palombari erano eroi della porta accanto, più soliti al silenzio dei pesci che alle ragioni di un interrogatorio. Il loro compito era recuperare relitti e munizioni dal fondo del mare per ricostruire il porto e cancellare i segni della guerra. Erano marinai di terra, con una donna ad aspettarli a casa e sirene pronte ad incantare le giornate al largo.

IL GENERALE

PUPI E FRESEDDE/UTOPIA/TRA CIELO E TERRA

ven 02/03 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

RASSEGNA WHAT'S UP

 

di Emanuele Aldrovandi

con CIRO MASELLA, GIULIA EUGENI, EUGENIO NOCCIOLINI

regia Ciro Masella

scena Federico Biancalani

luci Henry Banzi

costumi Micol J. Medda, Federico Biancalani,Ciro Masella

suoni Angelo Benedetti  cura di Julia Lomuto  riprese Nadia Baldi

Segnalazione speciale per la nuova drammaturgia al Premio Calindri 2010

Testo vincitore del Premio Fersen alla drammaturgia 2013

Selezionato dal Teatro Stabile del Veneto per Racconti di guerra e di pace 2015

 

Dopo essere stata vittima di numerosi attacchi terroristici, una potenza mondiale invade militarmente un piccolo stato considerato responsabile degli attentati, ma il generale che comanda la “missione di pace” si comporta, fin dal suo arrivo, in modo imprevisto: chiuso fra le quattro mura del suo ufficio impartisce al sottoposto ordini apparentemente contraddittori che in un parossismo di distruzione portano all’annientamento del suo stesso esercito. Il paradosso di un pacifista che sceglie di sconfiggere la violenza della guerra con una violenza ancora più cieca, estrema e radicale.

INSULTI AL PUBBLICO

IL TEATRO DELLE DONNE

sab 10/03 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

PRIMA REGIONALE

 

di Peter Handke

con CHIARA CASELLI e LYDIA GIORDANO

regia Chiara Caselli

 

Insulti al pubblico non racconta deliberatamente nulla: non c’è una storia, non c’è scenografia, non ci sono personaggi. È il testo teatrale più provocatorio e dissacrante dello scrittore e drammaturgo austriaco Peter Handke, autore di La donna mancina, Falso movimento, sceneggiatore di Il cielo sopra Berlino. Il pubblico in sala non è per nulla scioccato o imbarazzato. Gli spettatori si divertono, ridono spesso, si sentono coinvolti in un gioco. Un gioco, appunto, intorno ad un argomento serissimo, un serrato confronto con il teatro e la sua essenza.

*spettacolo in abbonamento PASSTEATRI

MONOLOGHI DELL'ATOMICA

IL TEATRO DELLE DONNE

ven 23/03, sab 24/03 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

da Preghiera per Cernobyl di Svetlana Aleksievich e Nagasaki di Kyoko Hayashi

progetto LE IMPERDONABILI

di e con ELENA ARVIGO

disegno luci Andrea Narese

 

Uno spettacolo che è un omaggio a due pagine tragiche e importanti della nostra storia: Il 9 Agosto 1945, viene lanciata la bomba atomica su Nagasaki. Il 26 Aprile 1986, scoppia la centrale nucleare di Cernobyl. Al centro dello spettacolo ci sono le persone e le loro storie: Cernobyl e Nagasaki sono raccontate attraverso le vicende umane, attraverso le storie delle persone che l’hanno subita. In quelle vicende s’interrompono o drasticamente mutano, le vite di uomini, donne e bambini strappati alla loro quotidianità.

---

sab 24/03

INCONTRO dopo lo spettacolo

AMY Storia di un naufragio

IL TEATRO DELLE DONNE

ven 13/04 sab 14/04 ore 21.15, dom 15/04 ore 16.30 | TEATRO MANZONI

PRIMA NAZIONALE/NUOVA PRODUZIONE

liberamente ispirato al racconto Amy Foster di Joseph Conrad

un progetto di e con DANIELA MOROZZI

testo Valerio Nardoni

regia Matteo Marsan

musiche originali Stefano "Cocco" Cantini

voce Valentina Toni

luci e scenografie Beatrice Ficalbi e Matteo Marsan

costumi Laura Celesti

 

Yanko viene dai Carpazi ed è l’unico sopravvissuto di un intero bastimento andato a fondo davanti alle coste dell’Inghilterra. Yanko è bello, sa lavorare la terra, mungere le vacche, è religioso, impara l’inglese e addirittura salva da morte certa la nipotina di un ricco possidente inglese, ottenendo prima un salario, poi un piccolo appezzamento di terra, ma nulla di tutto questo gli basterà per essere accettato nella microscopica comunità del borgo in cui è naufragato.

*spettacolo in abbonamento PASSTEATRI

INCONTRO / Amy_Storia di un naufragio

sab 14/04 ore 18.00 | BIBLIOTECA CIVICA CALENZANO

 

INCONTRO sullo spettacolo AMY con DANIELA MOROZZI (attrice), VALERIO NARDONI (autore), MATTEO MARSAN (regista)

INGRESSO LIBERO

HUMAN ANIMAL

BALLATA DEI LENNA/ACTI TEATRI INDIPENDENTI

sab 28/04 ore 21.15 | TEATRO MANZONI

RASSEGNA WHAT'S UP

 

di Paola Di Mitri

con NICOLA DI CHIO, PAOLA DI MITRI, MIRIAM FIENO

regia Nicola Di Chio, Paola Di Mitri, Miriam Fieno

luci e visual concept Gennaro Maria Cedrangolo e Eleonora Diana

video e riprese Vieri Brini e Irene Dionisio

costumi Valentina Menegatti

Vincitore bando Funder35 | Vincitore progetto Hangar Creatività

Ne Il re pallido David Foster Wallace descrive l’eroica quotidianità di un gruppo di funzionari dell’Agenzia delle Entrate di una cittadina di provincia negli USA, con l’intento di indagare la noia, e la capacità/incapacità dell’essere umano di saper sopravvivere alla burocrazia. DWF lascia incompiuto Il re pallido il 12 settembre del 2008, giorno in cui sceglie di uccidersi. Quello che ci arriva è un romanzo non finito nel quale possiamo scorgere sia le esistenze frammentate dei protagonisti e di rimando le fondamenta strutturali del romanzo, che respirare il tormento di Wallace nel tentare a tutti i costi di trovare un senso all'esistenza umana.

*spettacolo in abbonamento PASSTEATRI

FAVOLE & MERENDA

spettacoli di narrazione a cura di Giulia Aiazzi

mercoledì ore 17.00 | BIBLIOTECA CIVICA CALENZANO

CALENDARIO:

11 | 25 | OTTOBRE 2017

08 | 22 | NOVEMBRE 2017

13 | 27 | DICEMBRE 2017

10 | 24 | GENNAIO 2018

07 | 21 | FEBBRAIO 2018

14 | 21 | MARZO 2018

04 | 18 | APRILE 2018

INGRESSO GRATUITO

Please reload

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

IL TEATRO DELLE DONNE

Associazione Culturale

sede legale: via Canova, 100/2 - 50142 Firenze

P.IVA 04620870487 | C.F. 94043630485

TEATRO MANZONI

via Mascagni, 18 - 50041 Calenzano (FI)

tel. e fax: 055 8877213 - 055 8876581

e-mail: teatro.donne@libero.it

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon